Masi Campofiorin

I am of legal drinking age
in my country of residence

Select your country

Select

La famiglia di Campofiorin

La storia di una famiglia di vini, icona dello stile italiano dal successo internazionale.

La storia

Campofiorin nasce con un’intuizione. Era il 1964 e sulle dolci colline veronesi Guido Boscaini comprese che era il momento di tradurre la straordinaria energia di quegli anni in un vino nuovo, di forte espressività.
L’innovazione fu travolgente: rifermentare il miglior vino veronese da uve fresche sulle vinacce semiappassite dell’Amarone.
A partire dagli anni ’80, la tecnica è stata ulteriormente sviluppata da Masi.
Il risultato? Un vino ricco di aromi e struttura, che si colloca tra la cordiale semplicità del Valpolicella e la complessità dell’Amarone.

“Non credo che nel 1964, quando nacque il Campofiorin, mio padre Guido e l’allora tecnico Franceschetti avessero percepito che si stava aprendo un nuovo capitolo della storia del vino veronese. Oggi, dopo 50 anni, il Campofiorin è diventato uno dei classici di tradizione italiana più amati al mondo.”

Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola

storia

La tecnica

Con l’obiettivo di ottenere maggior piacevolezza ed equilibrio nel vino, negli anni ’80 Masi ha affinato la tecnica, fino a evolverla nella “doppia fermentazione” con cui si produce il moderno Campofiorin: il miglior vino rosso da uve autoctone veronesi viene rifermentato con uve semiappassite delle stesse varietà. Il risultato è una maggiore ricchezza di colore, estratti, aromi e profumi, oltre a un incremento alcolico, unito a tannini più morbidi e raffinati.

“Il Campofiorin è un vino vivo, che si evolve e perfino supera le intenzioni dei suoi custodi. È un’unità di misura in sé, una storia che parte dall’Italia dell’altro ieri e racchiude una formula fatta di intuizioni, classicità, nuova tecnica. Una formula che piace dal 1964, al punto da conquistare decine di Paesi e diventare un punto di riferimento per chi cerca freschezza unita a complessità.”

Luciano Ferraro, caporedattore del Corriere della Sera, ottobre 2014

CAMPOFIORIN

Rosso del Veronese IGT

Ricco, rotondo e vellutato, ma cordiale ed eclettico a tavola. Sposa semplicità e grazia a forza e maestà.

È l’originale Supervenetian di Masi nato nel 1964, internazionalmente riconosciuto “vino di taglia e complessità stupende”, creatore di una nuova categoria di vini veneti ispirati alla tecnica dell’Amarone (Burton Anderson). Il suo metodo di produzione è stato definito da Hugh Johnson “ingenious technique”.

VITIGNI:

Corvina, Rondinella, Molinara.

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: rosso rubino brillante con leggere sfumature porpora sull’unghia.
Olfatto: al naso si caratterizza per i piacevoli sentori di ciliegie, marasche e spezie, in particolare chiodi di garofano e vaniglia.
Palato: colpisce con la vivace acidità, ben bilanciata da tannini morbidi e setosi e da intriganti sentori di frutta. Lungo e persistente il finale.

ABBINAMENTI:

Vino di rara ecletticità. Si abbina a paste con sughi ricchi (di carne o funghi); carni rosse importanti, grigliate o arrosto, e cacciagione. Ideale con i formaggi stagionati.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18° C
GRADAZIONE ALCOLICA: 13% VOL
VITA SULLO SCAFFALE: 15-20 ANNI

RICETTARIO SCHEDA TECNICA

scheda-vino1
scheda-vino3

BROLO CAMPOFIORIN ORO

Rosso del Veronese IGT

Secco, ricco, vellutato, complesso ed elegante. Mantiene il tratto cordiale del Campofiorin, di cui è selezione particolare, e ne sposa l’originale tecnica ispirata alla produzione dell’Amarone. È arricchito dalla presenza dell’originale Oseleta, uva riscoperta da Masi, mentre l’affinamento in piccole botti di rovere accentua il suo stile internazionale.

VITIGNI:

Corvina, Rondinella, Oseleta

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: rosso rubino intenso.

Olfatto: frutti di bosco, confettura e vaniglia.
Palato: ricco, caldo e intenso di frutta cotta, con sentori di cacao e vaniglia nel finale.

ABBINAMENTI

Vino di raro eclettismo: si abbina a pasta con sughi ricchi a base di carne o funghi, risotti, carni rosse grigliate o arrosto e formaggi stagionati.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18° C
GRADAZIONE ALCOLICA: 14% VOL
VITA SULLO SCAFFALE: FINO A 20 ANNI

RICETTARIO SCHEDA TECNICA

GRANDARELLA

Refosco delle Venezie IGT

Secco, strutturato, dal morbido finale, è un Supervenetian che interpreta in modo moderno l’antica tecnica dell’Appassimento di cui Masi è specialista. È prodotto con uve Refosco nelle Tenute Stra’ del Milione
nelle Grave del Friuli.

VITIGNI:

Refosco

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: rosso scuro impenetrabile.

Olfatto: erbe secche ed aromatiche, frutti di bosco e vaniglia.
Palato: di corpo ampio, complesso, bilanciato, con evidenti note di mirtilli, prugne, cannella e spezie.

ABBINAMENTI:

Vino complesso e robusto, accompagna carni rosse grigliate o arrosto, selvaggina, formaggi saporiti e piccanti. Ottimo per il fine pasto.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18° C
GRADAZIONE ALCOLICA: 14,5% VOL
VITA SULLO SCAFFALE: 10-15 ANNI

RICETTARIO SCHEDA TECNICA

scheda-vino2
scheda-vino4

MASIANCO

Pinot Grigio e Verduzzo delle Venezie IGT

È vino bianco fresco, aromatico e fruttato, inconfondibile
interpretazione del Pinot Grigio delle Venezie e della tecnica
dell’Appassimento, di cui Masi è specialista. È un Supervenetian
di grande personalità, “fratello” del noto Campofiorin rosso.

VITIGNI:

Pinot Grigio, Verduzzo.

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: giallo dorato con riflessi verdognoli.

Olfatto: agrumi, fiori bianchi e miele.
Palato: sentori freschi di limone e fruttati di pesca e albicocca, con piacevoli note
di miele.

ABBINAMENTI:

Ottimo aperitivo. Ben si abbina ad antipasti, pesce, carni bianche grigliate.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 8-10° C
GRADAZIONE ALCOLICA: 13% VOL
VITA SULLO SCAFFALE: 3 ANNI

RICETTARIO SCHEDA TECNICA

Rosa dei Masi

Rosato delle Venezie IGT

È vino rosato fresco e fruttato, ma complesso ed elegante. Una nuova interpretazione dei vini rosati grazie alla Masi Expertise nell’utilizzo di uve anche leggermente appassite. È un Supervenetian, “fratello” del noto Campofiorin rosso.

VITIGNI:

Refosco

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: rosa salmone con riflessi cerasuolo.

Olfatto: profumi intensi di frutta rossa, in particolare lampone e ciliegia selvatica.
Palato: morbido ben bilanciato dall’acidità vivace e rinfrescante. Finale lungo e piacevole.

ABBINAMENTI:

Eccellente come aperitivo e con antipasti, crostacei, frutti di mare e paste con sughi leggeri.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 10° C
GRADAZIONE ALCOLICA: 12,5% VOL
VITA SULLO SCAFFALE: 2 ANNI

RICETTARIO SCHEDA TECNICA

scheda-vino5
scheda-vino6

MOXXÈ

Pinot grigio e verduzzo spumante brut

Il riuscito matrimonio tra la freschezza del Pinot Grigio e la calda aromaticità del Verduzzo appassito, già apprezzato nel Masianco,
si declina ora in versione “mossa”.

Moxxé è il primo spumante con un tocco di appassimento. Delicato e piacevole, ma anche frizzante e allegro, è l’originale interpretazione di un grande classico delle Venezie grazie alla Masi Expertise Appaxximento.

VITIGNI:

Pinot Grigio e Verduzzo

NOTE ORGANOLETTICHE:

Aspetto: giallo paglierino brillante, perlage sottile e molto persistente.

Olfatto: si distinguono note di mele, unite ad agrumi.

Palato: piacevole e gentile con note di frutta matura. Finale secco e molto pulito.

ABBINAMENTI:

Ottimo come aperitivo. Piacevole con leggeri e freschi antipasti estivi, crudités di verdura e pesce, insalate.

GRADAZIONE ALCOLICA: 12% VOL

RICETTARIO SCHEDA TECNICA